EMBER, AUTODESK’S NEW 3D PRINTER

Ember, la nuova stampante 3D di Autodesk, è una stampante 3D il cui software e hardware sono interamente open source. Questo significa che la comunità può contribuire allo sviluppo di vari aspetti della macchina. Usa le tecnologia DLP, quindi un tipo di stereolitografia basata sulla proiezioni di immagini digitali, ed è in grado di raggiungere risoluzioni in asse Z di 10 micron (con possibilità di stampare anche a 100 micron per aumentare la velocità).

Il volume di stampa è di 64 x 40 x 134 mm, più o meno le dimensioni di un piccolo flacone di succo di frutta. Come materiali usa resine generiche – fotopolimeri – che si solidificano al contatto con la luce – principalmente trasparenti, bianche o grigie.

Eccola all’opera in questo video.

Con Ember Autodesk punta soprattutto sulla facilità d’utilizzo, senza dubbio uno degli aspetti più importanti per spingere l’adozione della stampa 3D basata sulle resine fotopolimeriche, che, cioè, si polimerizzano (solidificano) a contatto con la luce.

Sarà possibile stampare direttamente da qualsiasi software o sito che supporta la piattaforma Spark e ogni aspetto del sistema di controllo sarà estremamente semplificato in modo da permettere a chi la usa di concentrarsi sulla propria visione creativa che sull’effettiva produzione.

Per saperne di più:

Autodesk scommette 100 milioni di dollari sul progetto Spark

Autodesk Spark in partnership con tutte le facce nuove della stampa 3D

La Stampante 3D di Autodesk sarà SLA e Open Source

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...